SEGUENDO L'ORDINE DEL TEMPO

MARIATERESA SARTORISEGUENDO L'ORDINE DEL TEMPO

3 ottobre ore 19
CANTO DEL MONDO REALE
una performance di Gustavo Frigerio 
 

 
 
La galleria Doppelgaenger è lieta di invitarvi il 3 ottobre dalle ore 19 alla performance Canto del mondo reale di Gustavo Frigerio sull'opera Il tempo del suono. Onde di Mariateresa Sartori.

 
"Due cose mi avevano particolarmente colpito in quello che Mariateresa Sartori mi raccontava a proposito del suo lavoro sulle onde. La prima era che lei stessa si descriveva come un sismografo, che intercettava e trascriveva sui fogli di carta il rumore delle onde. La seconda era che si paragonava ad una cassa di risonanza vuota, in uno stato vicino alla meditazione, in cui la volontà cede il passo alla presenza. Ebbene io in questa performance seguirò queste due indicazioni.  Mariateresa traduce il suono in segno, io tradurrò il segno in suono,  seguirò cioè i tratti grafici dell’opera come se fossero una partitura musicale. E anch’io cercherò attraverso lo scorrere e l’accumularsi delle parole di Virginia Woolf di abbandonare la volontà interpretativa per raggiungere  quel vuoto che è tipico della meditazione."
 
Gustavo Frigerio

Gustavo Frigerio
 è attore, regista, insegnante e performer.  È stato uno dei protagonisti del rinnovamento del teatro attraverso la contaminazione con altre discipline come la danza, il video, le arti visive;  sviluppando una personale poetica delle passioni  nei suoi numerosi spettacoli presentati nei più importanti teatri europei.  Oggi si dedica in particolar modo alla performance intesa come evento unico e irripetibile e realizzato ogni volta in un contesto specifico.
Mariateresa Sartori nasce a Venezia nel 1961 dove vive e lavora.In occasione di mostre personali e collettive ha esposto in numerosi musei e gallerie in Italia e all’estero: Fondazione Querini Stampalia, Venezia; Cairn Centre d’art, Digne-les-Bains, Francia; MMOMA, Moscow Museum of Modern Art; Palazzo Fortuny, Venezia; Museum of the Russian Academy of Fine Arts, San Pietroburgo; Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; ICA, The show room, Londra; NGBK Berlino; Hangar Bicocca, Milano; Macro, Roma; Neue Galerie, Graz; Palazzo delle esposizioni, Roma; museo di Mucsarnok, Budapest; Careof, Milano; Folkwang Museum, Essen; Auditorium Parco della musica, Roma; Museo di Palazzo Poggi, Bologna; Serra dei giardini della Biennale, Venezia; XLV Biennale di Venezia; Museo Mambo, Bologna; Kunsthaus Centre d’art Pasquart, Biel, Svizzera; Museo dell’Ermitage, San Pietroburgo; Les Ateliers d’artistes, Marsiglia.

 
*

 
Doppelgaenger Gallery is pleased to invite you on 3 October at 7pm to the performance Canto del mondo reale by Gustavo Frigerio on the work Il tempo del suono. Onde by Mariateresa Sartori.

 
"Two aspects of Mariateresa’s work on waves struck me when she spoke to me about it. The first was that she describes herself as a seismograph that intercepts and transcribes on sheets of paper the sound of the waves. The second was that she compares herself to an empty vibrating box, in a quasi-meditative state, in which the will gives way to presence. And so in this performance I’ll follow these two indications. Mariateresa translates sound into sign, and I’ll translate sign into sound, following the graphic traces of the work as if it were a musical score. And through the flow and accumulation of Virginia Woolf’s words I’ll seek to abandon any interpretative will in order to reach that void which is typical of meditation."Gustavo Frigerio
Gustavo Frigerio is an actor, director, teacher and performer. He has been one of the protagonists of renewing theatre through its melange with other disciplines, like dance, video, visual arts; developing a personal poetics of passion in his many performances in important European theatres. Today he devotes himself especially to performance intended as a unique and unrepeatable event, always created within a specific context. 
Mariateresa Sartori was born in Venice in 1961 where she lives and works. Forthe occasionsof soloand group showsshe has exhibited her work in numerous museums and galleries both in Italy and abroad:Fondazione Querini Stampalia, Venice; Cairn Centre d’art, Digne-les-Bains, France; MMOMA, Moscow Museum of Modern Art; Palazzo Fortuny, Venice; Museum of the Russian Academy of Fine Arts, Saint Petersburg; Fondazione Bevilacqua La Masa, Venice; ICA Show Room, London; NGBK, Berlin; Hangar Bicocca, Milan; Macro, Rome; Neue Galerie, Graz; Palazzo delle Esposizioni, Rome; Mucsarnok Mueum, Budapest; Careof, Milan; Folkwang Museum, Essen; Auditorium Parco della Musica, Rome; Museo di Palazzo Poggi, Bologna; Serra dei Giardini della Biennale, Venice; XLV Biennale di Venezia; Museo Mambo, Bologna; Kunsthaus Centre d’art Pasquart, Biel, Switzerland; Hermitage Museum, Saint Petersburg; Les Ateliers d’artistes, Marseilles.
 

 

Commenti